Anno nuovo, sito nuovo. Ovvero, il calzolaio ha spesso le scarpe bucate. | Officine Creative Marchigiane
15586
post-template-default,single,single-post,postid-15586,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Anno nuovo, sito nuovo. Ovvero, il calzolaio ha spesso le scarpe bucate.

Il detto mi ha sempre incuriosito. Da una prima lettura sembrerebbe denigrare il mestiere, rimarcare un difetto (non solo quello del calzolaio naturalmente) di tutti quei lavori a cui il detto è stato applicato negli anni, lavori prevalentemente artigiani, e che quindi vale anche per chi opera nella comunicazione (ops! scusa, sono rimasto senza biglietti da visita..!)

Da una lettura più romantica traspare un aspetto a mio avviso più interessante, fondamentale per gli artigiani (siano essi startup o old school), ovvero quello di spendere tutto il tempo possibile a soddisfare i propri clienti prima che se stessi. In questo tempo ci entra, la ricerca continua di nuove cose, di migliorare le proprie tecniche, di provare e riprovare ben oltre il budget a disposizione. In fondo, se un calzolaio ha le scarpe bucate è perchè deve aver fatto un sacco di strada.

Ma a tutto c’è un limite e quindi eccoci qua a presentarvi il nostro sito, che è un piccolo passo verso il completamento del progetto comunicazione di Ocm. Un progetto che ha visto una revisione della struttura ocm, un restyling del brand, una strategia efficace sull’uso dei social. Un lavoro abbastanza complesso poiché “fotografare” un’entità in continua mutazione non è affatto semplice.

In questi casi un modo di interessante per procedere è quello di guardare più lontano…e saltare. Il nostro sito è varato. Come noi non è perfetto, ha ampi margini di miglioramento ed è bellissimo. Ma qui dovremmo parlare di mamme e scarràffoni e non è il caso, abbiamo troppo da fare.

www.officinecreativemarchigiane.com

Buona visione.

Cristiano Andreani.

Cristiano Andreani
cristianoandreani1973@gmail.com
No Comments

Post A Comment