fbpx
Officine Creative Marchigiane | Daniele Mengacci
15363
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15363,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Daniele

Mengacci

Sviluppatore, Configurator Hd/Sw, Cablaggi e reti…e un angelo custode.

Contatti

Mi chiamano: dani

Connessioni in libertà: #dreaminprogress, #catturiamomomenti, #sogniamoadocchiaperti, #crowdfunding

I miei superpoteri sono: riuscire (quasi) sempre a fare “la pace” coi computer

In OCM perchè? per dare anche il mio contributo a “rivoluzionare il mondo” cercando di cambiare il modo di pensare, a cominciare da noi

In OCM sono? uno di quelli a cui ci si rivolge quando “si litiga” coi computer

Oltre al lavoro? mi appassiona la fotografia, soprattutto la magia di quella istantanea inventata da Edwin Land; mi piace ascoltare musica rigorosamente dal vivo, e cerco di perdermi spesso nelle emozioni del grande schermo; mi interesso alle nuove tecnologie, quelle che possono contribuire a cambiarci la vita in meglio

Da grande farò? il sognatore ad occhi aperti 24 ore su 24

I miei sogni nel cassetto: continuare ad avere il cassetto sempre pieno di nuove “cose” 😉

La mia valvola: Where Is My Mind a tutto volume, come nel finale di Fight Club; e, in generale, due orette passate davanti ad un bel film

Cosa pensa di te OCM: Tutti abbiamo un angelo custode, e a tutti capita di arrivare ad un punto in cui non si sa più “dove mettere le mani”, e quando questo capita in un nucleo di creativi, tra computer che non vanno, stampanti che non stampano, reti wi-fi che non si lasciano pescare, device che non comunicano nella rete Lan interna…per fortuna c’è Dani! Lui (giustamente) da remoto, in orari assurdi, può sostenere tutti noi, e con il suo fare silenzioso e discreto, semplicemente risolve.
Risolve è forse la parola che lo identifica maggiormente qui in OCM, e insieme a questo porta la sua semplicità, il suo talento del poco, del “volume basso”, del rispetto umano, della gioia autentica del conoscersi per la bellezza stessa della condivisione.
Nell’assenza fisica una presenza costante. Unico.

Sensibile, presente, risolutore, pragmatico, professionale, modesto, tanta ricchezza dentro.

daniele_mengacci